Osteria Arman

News

001-1024x681

Il nostro Album fotografico degli Ospiti

Posted on

Qui alla Osteria Arman sono tutti benvenuti!
Lo sanno anche molti ospiti “straordinari” che passano spesso a trovarci mescolandosi con i nostri avventori quotidiani, perché, da noi, ogni singolo ospite è sempre il nostro migliore cliente.

ilnostromenu-800x435

La cucina della Osteria Arman di Treviso

Posted on

La nostra cucina si basa prevalentemente su prodotti stagionali quali radicchio, asparagi, erbette di campo spontanee, carciofi, zucca ecc ecc.
Cerchiamo sempre di utilizzare prodotti freschi e provenienti dal nostro territorio.
Si parte dai classici antipasti come la sopressa veneta con polenta e casatella trevigiana, le sarde in saor, i taglieri di affettati misti della casa con formaggi del territorio, le polpette in umido, i crostini con baccalà mantecato e la carne salada trentina accompagnata da asparagi freschi marinati, radicchio di Treviso sott’olio o formaggio stravecchio.
Tra i primi piatti non possono mai mancare la pasta e fagioli, il risotto con prodotti freschi di stagione (funghi porcini e chiodini, radicchio, asparagi, carciofi, risi e bisi, zucchine e fiori di zucca ecc. ecc.) ravioli, tortelli e gnocchi artigianali conditi con ragù di salsiccia trevigiana, o altri condimenti vegetariani e non…
Tra i secondi piatti spiccano il baccalà alla vicentina, le seppie in umido, la classica tagliata ai ferri, il fegato alla veneziana, la burrata con polentina o con verdure ai ferri, la faraona con salsa pevarada, lo stinco al forno, il coniglio cotto al forno al rosmarino e nei mesi invernali il tipico bollito servito con purè, salsa verde e rafano.

007-1024x681

Arman – Osteria e ristorante a Treviso dal 1872

Posted on

Da Arman gusti i suoi vini e i suoi piatti, così inzuppati di questa schietta e sua generosa storia.
E’ tutta qui, intrisa in questi archi così sospesi tra queste sorridenti pareti che ti guardano, tutt’attorno. Respirala.
Qui, è tutto fatto da questa nostra gente semplice, piena di sapori, di quelli veri, di queste nostre ondulate, vicine terre trevigiane.
E’ nel 1872 che Iseppo Arman apre questa osteria. Undici anni prima nasce l’Italia. Siamo ai tempi di Vittorio Emanuele II, di Giuseppe Garibaldi e di Edmondo De Amicis.
Nel 1870 cade Porta Pia e nel novembre del 1871 Roma diventa capitale. E’ in quest’Italia appena fatta che Arman apre. L’idea è giusta. E’ vincente. Questo borgo di Via Manzoni, brulica di attività.
A pochi metri c’è il convento di San Francesco, più avanti, l’Istituto delle Canossiane e la chiesa di S. Maria Maddalena, con attigua la casa di ricovero. Girato l’angolo di Via S. Francesco c’è lo stallo, per la sosta delle carrozze e dei cavalli.
Poi, al martedì e al sabato, il mercato e appena sotto le vicine mura c’è “el marcà del polame”. La Piazza dei Grani è al di là del caseggiato, di fronte all’osteria.
Le poste sono a un tiro di schioppo. Il vino arrivava ed arriva tutt’ora dalle Cantine Arman di Col San Martino.